sabato 28 settembre 2013

Wish list

Ci provo, come faccio ogni santa volta che l'autunno si affaccia da queste parti ed io mi sento di poter almeno provare a scrollare di dosso il torpore e l'inedia che il caldo afoso dell'estate mi creano.
Mi sembra che l'aria frizzantina di settembre possa servire a farmi risorgere dalle mie ceneri....  ripeto, sembra.
Quindi, come ogni anno, proclamo solennemente a me stessa che non sono solo un'emanazione delle mie figlie, dell'ufficio o del tribunale (il cielo me ne scampi, soprattutto da quest'ultimo).
Per dare maggiore solennità al proclama, e forse anche un po' per cercare di convincere me stessa di essere una forma di vita in piena regola, stilo pubblicamente una lista delle cose che mi piacerebbe fare PER ME, per il mio diletto e la mia salute mentale nei prossimi  mesi.
Ho già idea che finirà per buona parte nel nulla... Causa appunto figlie, ufficio, corsi obbligatori di aggiornamento, malattie improvvise nei momenti meno opportuni, sport, catechismi, feste di compleanno, riunioni a scuola, richieste di attenzione più o meno esplicite da parte di altri membri della famiglia o aspiranti tali, perdita di conoscenza della sottoscritta.
Comunque, la lista dei desideri sarebbe questa:
  • un corso di tedesco, lingua che sogno di imparare da quando ero ragazzina e che non ho mai avuto il tempo/energia/concentrazione per affrontare: temo che anche stavolta abbandonerò o al massimo riproverò negli intervalli di tempo con Livemocha, in quanto il corso "live" che ho trovato si tiene la sera dopo cena; e  di solito a quell'ora sono già semisvenuta
  • imparare finalmente ad usare la reflex che mi sono regalata qualche mese fa, in un momento in cui - sull'onda dell'entusiasmo per il mondo della fotografia- ho evidentemente sovrastimato le mie capacità
  • andare qualche volta al cinema a vedere film che non siano necessariamente vietati agli over 12
  • riuscire a frequentare almeno un paio dei meravigliosi cooking lab di California Bakery: almeno questo non dovrebbe essere tanto difficile, no?
Vedremo.
Per il momento, buon week end a tutti e che il relax sia con noi!

mercoledì 25 settembre 2013

A te

A te che sei entrato nella mia via per puro caso, con delicatezza e discrezione, in punta di piedi e sottovoce per non spaventarmi.
A te che fai due passi avanti ed uno indietro, ma alla fine sei sempre  lì e sai con incrollabile fiducia dove vuoi arrivare, vita permettendo.
A te che non chiedi mai più di quello che posso darti, ma che mi hai dato più di quello che avrei osato sperare, solido e positivo anche in  momenti così tremendamente pesanti.
A te che nei pochi momenti di comprensibile sconforto basta prendere la mia mano per ritrovare un sorriso... e non so proprio come possa bastarti.
A te che, come me, sei pieno di evidenti difetti e nascondi accuratamente i tuoi pregi.
A te che "la vie est  belle", nonostante tutto e grazie a tutto, e quando lo dici mi arrabbio un po' ma so che hai ragione.
A te che non penso leggerai mai queste righe, ma non ha proprio importanza.
A te, che sarà meglio che pubblichi subito questo post prima che mi prenda paura e lo cancelli.

Tanti auguri a te.